Fede, arte e storia


Le edicole votive prendono il nome dal latino aedicula, diminutivo di aedes (tempio).
Presenti già nell'antico Egitto, in Grecia e a Roma, nel XII secolo diventano sinonimo di capitelli votivi.
Le edicole votive sono varie multicolori forme di arte povera che esprimono devozione popolare a Gesù, alla Madonna e ai Santi.
Trattasi di manufatti particolarmente fragili, perché esposti alle intemperie e realizzati con materiali semplici: legno, pietra, ceramica, ecc.
Necessitano pertanto di restauri frequenti, talvolta realizzati da singoli devoti.
Contengono statue, affreschi, dipinti o oggetti devozionali diversi quali rosari, croci, quadri, immaginette, ceri, fiori.

Immagini sacre Povegliano



















Vizzotto Alberti Giuseppe



Pregare davanti al capitello
Fede e tradizione
Fede e arte
Fede e cultura
Fede e poesia



HOME